Parrocchie

Ponte della Priula

Si chiama così perchè è situata presso il ponte sul Piave dove passa la statale Pontebbana. La cura d’anime dipendeva all’inizio da Susegana ma nel 1937 diventò curazia col titolo di S. Carlo Borromeo.

Nel 1924, alcune persone della località di Ponte della Priula pensano di costruire per gli abitanti cristiani del territorio una chiesa per ricordare anche i Caduti del Piave. Intanto gli abitanti del luogo acquistano una baracca-chiesa e la collocano vicino alla ferrovia in Via Secondaria Stazione. Poi una seconda baracca viene posta nella zona dove sorge l’attuale Tempio e una terza ad est dell’attuale canonica. Questo primo Gruppo di priulesi e le autorità ecclesiastiche progettano intanto il Tempio. Il Conte di Collalto offre il terreno e il
3 maggio 1924, all’”Albergo al Piave” nascono due veri e propri comitati: “Il Comitato pro Erigenda chiesa” e “Il Comitato esecutivo”: Presidente di entrambi i comitati viene eletto il Sindaco Carlo Vazzoler.
1932: il Vescovo di Ceneda Eugenio Beccegato riconosce questa Comunità come Curazia e nomina come Curato Don Paolo Danesin della Diocesi di Treviso.
1934: l’Architetto prof. Angelo Scattolin (1904 – 1981) vince la gara per il progetto del Tempio e al tale Progetto del solo tempio, vengono aggiunti un piccolo Parco e la Cripta.
Il Tempio viene dedicato ai Caduti delle Guerre e alla Fraternità Europea.
Il 7 luglio 1935 il Vescovo Eugenio Beccegato, benedice la prima pietra e iniziano i lavori.
Dal 1937 i lavori procedono a singhiozzo. Ripresero nel 1941 e si arrestano nel 1942.
1943: Il presbiterio del Tempio viene chiuso da un muro provvisorio e Don Paolo Danesin incomincia a celebrarvi le Liturgie con il suo popolo in tale presbiterio.
1943: Viene demolita la terza Baracca..
Nel 1944 i bombardamenti danneggiano sia il Tempio che la canonica. Don Paolo, durante la guerra, è ospite delle famiglie sfollate e celebra la S. Messa al Barco, a Mandre, a Collalto, nei vari luoghi dove si trovano i suoi fedeli sfollati.
Il 30 aprile 1945 arrivano gli Alleati “al Priula” e subito, il giorno successivo, Don Paolo intraprende i lavori di riparazione del Tempio e della Canonica e incomincia a raccogliere attorno a sé bambini, ragazzi e giovani, quasi tutti analfabeti, e avvia la vita comunitaria e spirituale della Curazia.
Nel 1947 il Vescovo di Vittorio Veneto istituisce “La Parrocchia di San Carlo Borromeo Vescovo”, in Ponte della Priula.
Il 18 maggio 1948 Don Paolo Danesin è nominato parroco, per i suoi circa 1500 parrocchiani.
Nel 1951 venne ultimata la cupola ed eseguiti i lavori di risanamento.
Nel 1952 sono sospesi i lavori.
Il 12 gennaio 1953, muore improvvisamente Don Paolo Danesin, pastore instancabile, austero e cordiale, amato e ricordato in benedizione.
Nel 1953 viene nominato parroco Don Raffaele Spagnol.
La Comunità parrocchiale riprende i lavori del Tempio, della torre campanaria e avvia l’ordine e il pagamento delle campane.
Il 18 giugno 1961, viene inaugurato il Tempio Votivo con i 99 rintocchi della Campana “Ave Plavis” chiamata così e così fatta suonare per ricordare i “Ragazzi del ‘99”.
Nel 1979 viene inaugurata la Cripta-Ossario dedicata alla Fraternità Europea.
Il 1° Ottobre 1982 la parrocchia è affidata da Mons. Ghizzo, Vicario generale del Vescovo defunto a Lourdes, Mons. Antonio Cunial, a Don Francesco Toffoli, terzo parroco.
Egli arreda con banchi la chiesa e ordina le 14 formelle-stazioni della Via Crucis in bronzo allo scultore priulese Salvatore Grillo.
Il 4 Novembre 1983 sera, il Vescovo della Diocesi Eugenio Ravignani, consacra la Chiesa e l’Altare, nella Solennità di San Carlo Borromeo Vescovo, Patrono della Comunità Cristiana.

Celebrazione SS. Messe

Vedi qui gli orari

Caritas in unità pastorale

Ogni sabato mattina a Ponte della Priula (accanto alla canonica, in Via Tempio Votivo 1)
Dalle 9.00 alle 12.00: centro di ascolto e distribuzione di generi alimentari

Comunità religiose

Congregazione delle Suore domenicane di Santa Caterina Da Siena [ vedi la pagina ]

Catechismo

Vedi qui gli orari

Social

Pagina Facebook

Ultime news da Ponte della Priula

  • Dopo due anni di chiusura per emergenza sanitaria, in occasione della festa patronale ritornano finalmente i festeggiame...

  • Il GAP “Gruppo Aquiloni Priula” organizza, in collaborazione con la Pro Loco di Susegana e col patrocinio de...

  • Il clan “Sorgente” del gruppo Scout AGESCI di Susegana1 ha organizzato tre pomeriggi di gioco per tutti i ra...